Giuseppe Capuano

Na carta sporca

tempo di lettura: 3 minuti Era il 1977, 43 anni fa, quando Pino Daniele incideva la canzone “Napule è” … na carta sporca e nisciuno se ne importa. Un altro secolo, un altro mondo. Da allora tante cose son cambiate, forse, ma tante son le stesse.

Lavori in corso

tempo di lettura: 4 minuti Nei territori la politica è costretta a parlare il linguaggio della concretezza, a misurarsi nella capacità di affrontare e risolvere problemi, a fare i conti con chi nel territorio domina in positivo o in negativo.

La festa appena cominciata …

tempo di lettura: 3 minuti Dopo Natale, Capodanno ed Epifania tutte le feste vanno via e a Napoli che cosa è rimasto?Cumuli di immondizia e questa volta non solo quella legata al ciclo degli inceneritori, l’indifferenziata, ma anche quella che dovrebbe avere un ciclo protetto ed efficiente – vetro plastica e carta – oltre quella dei rifiuti ingombranti.

No war!

tempo di lettura: 2 minuti Non c’è atto di guerra giustificabile politicamente e moralmente. Se i leader politici del mondo si mostrano irresponsabilmente indecisi o, peggio, guerrafondai è ora che i cittadini del mondo facciano sentire la propria voce.

Torna su