Come scelgo l'allenatore di mio figlio? di Dario Ciccarelli e Gennaro Rega (Pubbl. 11/09/2018)

L’Allenatore sportivo svolge una funzione cruciale nella formazione della struttura mentale dei giovani.

Nella relazione con il suo allenatore, il giovane esprime infatti una disponibilità molto più alta rispetto ad altri ambiti formativi (famiglia, scuola). Questa disponibilità conferisce all’attività sportiva potenzialità straordinarie ai fini della formazione dei ragazzi, della loro autostima, della loro crescita, del loro benessere.

Questa potenzialità viene valorizzata fino in fondo? Quali competenze i genitori domandano nell’allenatore a cui affidano i figli?

Analisi transazionale (Eric Berne), Autoefficacia (Albert Bandura), Psicologia positiva (Martin Seligman), Autodeterminazione (Edward Deci e Richard Ryan), Pensiero laterale (Edward De Bono): la metodologia e i servizi di Coaching (norma UNI 11601:2015) attingono dalle scienze umane e mirano a favorire nel coachee l’attivazione delle proprie risorse, la consapevolezza della propria unicità e lo sviluppo del proprio potenziale.

Di questi temi, e di possibili, coerenti iniziative da promuovere a Napoli e al Sud, si discuterà lunedì 24 settembre 2018, dalle 18.30 alle 20, a Napoli, presso il Circolo Cabyria Green Park, insieme ai Formatori e Coach professionisti Alessandro Pannitti e Franco Rossi, fondatori di INCOACHING® (www.incoaching.it).

Sono invitati a partecipare esponenti dei centri sportivi, genitori, docenti, educatori, allenatori sportivi, manager e chiunque sia interessato al tema.

Per informazioni:  coaching24settembre@virgilio.it

commenti sul blog forniti da Disqus