Il Napoli vince in allenamento di Gianni La Camera (Pubbl. 21/01/2019)

Il Napoli vince con la Lazio 2 a 1 giocando una partita a tratti spettacolare. Anche per merito della Lazio che se la gioca convinta di poter strappare un risultato utile in un campo troppo difficile per squadre anche forti e che non si chiamino Real Madrid, Barcellona, Liverpool (che pure ha perso), Manchester City ecc. Ha vinto con tanti assenti e tutti importanti. Mancavano Kalidou Koulibaly, Marek Hamsik, Lorenzo Insigne, Marques Loureiro Allan e, forse per dare un segnale al Giudice della Corte Federale d’appello, Sig, Piero Sandulli, Ancelotti si priva anche di Elseid Hysaj. In campo Nikola Maksimovic, Amadou Diawara, Piotr Zielinski, Kevin Malcuit. Fuori anche Faouzi Ghoulam per Mario Rui. Squadra ampiamente rimaneggiata quindi, che ha offerto però uno spettacolo a momenti esaltante. In gol José Maria Callejon e Arkadiusz Milik. Il primo non realizzava dal lontano maggio 2018, il secondo invece pennellava una punizione dal limite imparabile per l’incolpevole Strakosha. Un gol, quello di Milik, che la dice lunga sullo stato di forma di questo giovanotto che sta dando alle sue prestazioni una continuità impressionante per gioco e realizzazioni. E poi ancora tre pali e una traversa in netto fuorigioco. Tutto molto bello ma inutile. Peccato che i tre punti conquistati non servono ad altro che a mettere la quinta in classifica, proprio la squadra romana, a 15 punti. È stato solo un allenamento in vista degli impegni in Coppa Italia e in Europa League. Lo scudetto è di nuovo appannaggio della Juventus e ne abbiamo avuto un segnale chiaro e forte il 26 luglio scorso durante il sorteggio del calendario. Il resto l’hanno fatto gli arbitri, gli addetti al Var, la federazione e forse (?) i giornalisti. La Juve ripartirà dal Chievo e vincerà, come è facilmente ipotizzabile, perché è di gran lunga più forte e perché, se non sarà così, qualcosa la favorirà. Come sarà favorita, nell’unica partica complicata di questo inizio di girone di ritorno, dall’assenza di Francesco Acerbi che, dopo 127 partite di fila, si è visto espellere dal fiorentino Gianluca Rocchi per doppia ammonizione. Forse non ce n’era neanche una. Salterà quindi Lazio - Juventus e grazie tante. Mah, forse un’altra coincidenza.

commenti sul blog forniti da Disqus