Ci vediamo a Dimaro  di Gianni La Camera (Pubbl. 29/05/2018)

Anche quest’anno, e per l’ottavo consecutivo, il Napoli torna a Dimaro Folgarida per il suo ritiro precampionato. Splendida località del trentino nella Val di Sole. Carlo Ancelotti e la sua nuova squadra saranno quindi ai piedi delle Dolomiti del Brenta dal 10 al 30 luglio 2018. E come ogni anno i tifosi azzurri prenderanno d’assalto Dimaro e tutti i centri nelle vicinanze per seguire la nascita del nuovo Napoli guidato dall’ex allenatore di Juve, Milan, Chelsea, Paris Saint-Germain, Real Madrid e Bayern Monaco (fa impressione solo scriverlo). Tre settimane nelle quali comincerà un nuovo ciclo che speriamo lasci il Napoli ai vertici del campionato italiano e lo rilanci invece in Europa. Gli allenamenti si svolgeranno nel centro sportivo comunale tutti i giorni a partire dalle 9,30 al mattino e dalle 16,30 nel pomeriggio. Le sedute giornaliere, che prevederanno anche giornate di riposo, saranno effettuate a porte aperte e con ingresso gratuito. I moltissimi tifosi al seguito potranno poi incontrare i giocatori per gli autografi e per i consueti selfie. Un’occasione da non perdere quindi che vedrà impegnate, come al solito, le tante TV locali che raggiungeranno, come ogni anno, il ritiro degli azzurri e che ci offriranno collegamenti giornalieri che ci racconteranno sì, l’evolversi della preparazione ma anche l’ambiente che circonderà l’evento. Quest’anno la squadra azzurra incasserà circa un milione e duecentomila euro in più degli anni scorsi e si ritroverà anche con un nuovo impianto di illuminazione che consentirà di svolgere amichevoli in notturna senza doversi spostare nella vicina Trento. L’accordo tra Aurelio De Laurentiis e l’amministratore unico della Trentino Marketing Maurizio Rossini, è solo per un anno e ciò lascia presagire la volontà del nostro Presidente di lasciarsi la possibilità, per i prossimi anni, di scegliere località migliori e più remunerative. Ovviamente in queste ore non sappiamo ancora quali giocatori troveremo in Val di Sole ma siamo convinti che l’ossatura della squadra di quest’anno ci sarà tutta. Aspettiamo però di conoscere quali e quanti altri calciatori saremo stati capaci di comprare perché, ne siamo convinti, qualcuno andrà via e qualcun altro verrà alla corte di Ancelotti, che speriamo, farà giocare quest’anno tutta la rosa di cui disporrà.