Grazie !!!  (Pubbl. 21/12/2017)


Sono trascorsi 21 mesi da quando abbiamo intrapreso la nostra avventura giornalistica. Nel Paese in cui dilagano le fake news, in cui l’informazione è sempre più legata a logiche di “subordinazione” alla mala politica, ai poteri forti dell’economia, agli editori /imprenditori, la nostra è stata una scommessa dagli esiti incerti, apparsa agli esordi probabilmente velleitaria. Tuttavia, grazie all’impegno di un pugno di “militanti”, abbiamo retto all’impatto con schiena diritta , cercando di offrire una lettura degli avvenimenti “altra” ed “oltre” ogni scontato conformismo, dando voce ai “senza voce” che quotidianamente, nel silenzio assordante dei grandi media, lottano per ricostruire, laddove altri devastano. Ci riferiamo ai reportage sulle  associazioni di volontariato, alle tante onlus che, al fianco delle “pietre scartate” dalla società, ridanno vita a principi ritenuti ormai obsoleti, quali: la solidarietà, la giustizia sociale, il diritto a vivere una condizione di umana dignità. Abbiamo anche arricchito il nostro “foglio” di rubriche che toccano la quotidianità delle persone: la “salute”, l’ausilio “legale”, quello “fiscale”. Abbiamo cercato di caratterizzare il nostro “periodico” con un marcato tratto culturale, grazie alle frequenti recensioni di libri, ai dossier di formazione teatrale. Abbiamo percorso piste rischiose, come quella del fenomeno delle cosiddette “religioni alternative” che, in maniera subliminale, deturpano le coscienze più fragili. Così come non abbiamo tralasciato un pizzico di sana leggerezza con lucidi approfondimenti sportivi e con briose narrazioni. Un lavoro che tutto sommato abbiamo voluto svolgere ottemperando a quanto dichiarato quel lontano 16 marzo 2016 ai nostri probabili lettori: “…proveremo ad indagare nella “zonagrigia” dell’informazione, palesandone i retroscena, offrendo differenziati punti di vista, argomentando le notizie”.

Non abbiamo la presunzione di dire che l’obiettivo è stato sempre pienamente raggiunto.

Il giudizio ai lettori! Di certo l’abbiamo perseguito con spirito di umiltà ed onestà intellettuale.

Per questo ringraziamo quanti, in numero sempre crescente, ci hanno incoraggiato e sostenuto, affezionandosi progressivamente alla nostra proposta editoriale.

A tutte e a tutti un sincero augurio di buone feste!

 

La Redazione