Antonio Buonomo e il suo nuovo CD di Gianni La Camera (Pubbl. 02/06/2018)


Un cantante, un attore, un uomo. Antonio Buonomo incide l’ultimo CD ed è un capolavoro. Non poteva essere altrimenti. Otto brani e un “chicca” che è rappresentata da una intro dove lui stesso si racconta e ci presenta quest’ultimo lavoro. I giovanissimi forse non lo conoscono ma Antonio ha una carriera infinita cominciata nel lontano 1967 con la prima partecipazione al Festival di Napoli dove cantò in coppia con Mirna Doris la canzone Nun spezzà sta’ catena. Nel 1968, ancora allo stesso Festival, la canzone Guappetella insieme a Giacomo Rondinella. E ancora nel ’69, O masto, con Mario Merola. Negli anni a seguire ancora Festival di Napoli con 'Nnammurata 'e Marechiaro cantata in abbinamento con Mario Abbate, e l'ironica Casanova '70, abbinato con il comico Oreste Lionello. E poi, sceneggiata con Mario Trevi, Piedigrotta e infine il Festival di Sanremo del 1976. Alla rassegna canora nazionale si presentò con la canzone La femminista che suscitò grosse polemiche in quanto alcune dichiarazioni dello stesso interprete non furono apprezzate dai movimenti femministi di allora. Ha proseguito la sua carriera, senza mai fermarsi, recitando a cinema e a teatro suscitando sempre grossi apprezzamenti. I film ai quali ha partecipato sono molteplici. Ricordiamo Il mattino ha l’oro in bocca di Francesco Patierno, Fortapàsc di Marco Risi e tanti altri fino ad interpretare, nel 2017, uno splendido personaggio in Ammore e malavita dei Manetti Bross premiato all’ultimo Festival del Cinema di Venezia. Insomma, un artista a tutto tondo che ci ha accompagnato in tutti questi anni sempre con lo spirito di un ragazzo e di un professionista. Arriviamo quindi al CD “Musica e Vita” inciso in questi giorni. Un capolavoro dicevamo, e ce ne accorgiamo non appena ascoltiamo il primo brano “Vita”. Ci sentiamo avvolti nelle sonorità partenopee e presi da una voce calda e potente. E poi ancora Napule e Foggia, Colloquio, Guagliuncella, Nun te pozze perdere, Songhe ‘e Napule, E’ ‘na bucia e Vola cardillo. Arrangiamenti di Nino Forte e tanti musicisti di valore indiscusso come Carmine Pagano, Antonello Amoroso, Bruno Del Grosso, Paolo Cecere, Giuseppe D’Ambrosio, Mario Flaminio, Gianni Cigliano, Enzo Savarese, Ciro Brancaccio. La produzione di Nino Forte e Mario Passero. Un CD che ci riappacifica con la musica di qualità e con i nostri sentimenti. Antonio Buonomo, fuori dal palco, ama farsi chiamare Tonino dagli amici e allora, che dire, grazie Tonino per quanto ancora ci regali con il solito spirito di uno “scugnizzo del ’76”.