Quanti “amori”! di Vincenza D’Esculapio (Pubbl.: 07/12/2016)

Balla solo per me è l’ultimo romanzo di Vincenza Alfano. Docente, giornalista, scrittrice, promotrice di iniziative culturali e direttrice di apprezzate collane su Napoli, come Napoli in cento parole giunta alla terza edizione. Penna delicata, raffinata, ma al contempo sferzante laddove occorre, la scrittrice in questa sua ultima fatica ci racconta dell’amore nella sua umana policromia e nel faticoso e talvolta tormentato cammino interiore che i singoli personaggi compiono per approdare a una scelta.  Laura, affascinante étoile del San Carlo, Giovanni un giornalista dall’aria indecisa e tediosa, Maria una moglie sbiadita e tradita. Ad una prima impressione la storia potrebbe essere relegata nel consueto triangolo amoroso, ma l’autrice grazie al suo spessore culturale e umano e alle sue capacità narrative, oltre ad offrirci delle splendide pennellate descrittive, ci avvicina ai tre protagonisti attraverso lo scavo interiore. Entra nell’animo dei suoi personaggi, scendendo fino alle remote stanze degli intimi pensieri leciti e illeciti di ciascuno. L’amore viene così declinato in tutte le sue sfaccettature, in un sapiente gioco letterario si alternano e si mescolano i sentimenti. Il dominio dell’eros, di fronte ad eventi inaspettati e traumatici, cede il passo all’amore parentale, familiare, lo “storge”. Nella narrazione fa capolino anche l’amore “philia” o amicale; è quello cui vorrebbe approdare Giovanni, senza però scompigliare le carte della partita, quando si verrà a trovare di fronte a una situazione dirompente. A far da cornice altri due personaggi: Pierre, coreografo del teatro, prima amante e poi amico di Laura e Svetlana, ballerina ospite che viene dalle lontane terre del ghiaccio, con la quale la protagonista intesse una breve ma intensa amicizia. Sullo sfondo la città di Napoli, con i suoi colori e i suoi dolori.